Tendenze e suggerimenti per aumentare le vendite di vino nel 2019

20 Mag 2019, 12: 18 Scritto da

Per aiutare i viticoltori a vendere più vino nel 2019, abbiamo esaminato le tendenze del consumo di vino per quest'anno. Sebbene ogni paese abbia le sue specifiche, possiamo tracciare parallelismi sul consumo di vino. Dopo tutto, il vino è un bene globalmente desiderabile che non è geograficamente legato quando si tratta di vendite. Conoscendo le tendenze del consumo, la cantina può adeguare il proprio marketing per aumentare le vendite. Di seguito abbiamo raccolto le 6 tendenze di consumo di vino per il 2019 e suggerimenti su come aumentare le vendite.

1. Diminuzione del consumo di alcol

Nei mercati sviluppati, il consumo di alcol sta diminuendo a causa di problemi di salute e benessere. La tendenza al bere moderata è attualmente rappresentata dai giovani sotto i 35 anni mentre si prevede che questo stile di vita sano sarà adottato nel 2019 anche da persone tra i 40 ei 50 anni. Pertanto, la diminuzione del consumo di alcol è prevista per quest'anno e negli anni a venire. Quindi, come può fare un viticoltore, che vuole vendere più vino, a gestire questa tendenza del consumatore? In primo luogo promuoviamo il fatto che le persone che si prendono cura della salute consumano vino accanto al cibo. Il vino riesce a esaltare il sapore del cibo è una fonte di benessere. Concentrati sui piatti sani o tipici che i tuoi clienti amano mangiare e creare un'esperienza culinaria perfetta che ovviamente includa i tuoi vini.

Barriques Barriques

2. Sostenibilità / Organic wines

La produzione di vino sostenibile e la protezione ambientale sono un elemento trainante dei prossimi anni. Le persone di tutto il mondo stanno diventando sempre più consapevoli della necessità di proteggere l'ambiente. Ed è per questo che sono alla ricerca di vini prodotti ecocompatibili. Impegnarsi per la viticoltura biologica e sostenibile e avere certificati di protezione ambientale affidabili possono generare vendite favorendo anche l'aumento dei prezzi. Molti consumatori sono disposti a pagare di più se sanno che il vino è stato prodotto in modo naturale e non sono stati aggiunti additivi nel processo di vinificazione.

Se non stai ancora producendo vino in modo organico, inizia producendo in modo sostenibile! Non è necessario migrare tutta la produzione in una volta, se ciò non è fattibile per te, inizia lentamente e condividi i tuoi piani e i tuoi passi con il mondo. Come? Condividendolo sui tuoi canali di comunicazione (pagine web, piattaforme di social media, ..), mettendo i badge sui tuoi vini o evidenziandolo in etichetta.

3. Maggiore interesse per i vini adatti ai vegani

La crescente consapevolezza della protezione ambientale, il benessere degli animali e uno stile di vita sano, ha portato all’ampia adozione di una dieta a base vegetale. Nell'ultimo anno c'è stata una crescente domanda da parte dei consumatori. Sfortunatamente, i vegani hanno spesso difficoltà a trovare vini adatti a loro, poiché molti agenti chiarificanti usati nel processo di imbottigliamento finale provengono da proteine ​​animali. Ma sul mercato esistono molti agenti chiarificanti adatti ai vegani e che fanno bene il loro lavoro.

Poiché si tratta semplicemente di una scelta aziendale, è sufficiente cambiare gli agenti chiarificanti, mentre se produci già vini vegani, e scopri che una nicchia vegana è la tua passione, allora ottieni il certificato VeganOk. La prossima cosa che puoi fare è cercare online le "liste di vini vegane", nella zona in cui vendi i tuoi vini e cerca di essere inserito nell'elenco. Puoi provare con associazioni vegane nazionali o blogger vegani. Normalmente saranno felici di aggiungere un nuovo vino alla loro lista. In questo modo, puoi facilmente e gratuitamente promuovere i tuoi vini tra i vegani

4. Millennials: la più grande generazione vivente non abbraccia il consumo di vino come tutti speravano

La generazione dei millenials è la più grande generazione vivente di oggi; ad esempio, questa generazione costituisce il 25% della popolazione cinese e il 22% della popolazione statunitense. Questa è una generazione di individui che sono nati tra il 1980 e il 2000, e quindi hanno più di 21 anni (abbastanza da bere legalmente). Rappresentano già la stragrande maggioranza della forza lavoro e stanno tutti entrando nei loro anni di spesa più alti. Tuttavia, sembra che non stiano abbracciando il consumo di vino come tutti speravano. L'industria del vino ha difficoltà a competere con le applicazioni per smartphone e altre bevande (birra, canapa e bevande analcoliche) per la loro attenzione. Mentre i messaggi sulla salute di un eccessivo consumo di alcol li scoraggia dal bere vino.

Sebbene le statistiche mostrino una crescita nel settore del vino, i Millennials sono responsabili di una minima parte di questa crescita, la maggior parte della crescita deriva dalla generazione X e dai baby boomer. Non fare affidamento su queste due generazioni in quanto i baby boomer, che ancora acquistano più vino, stanno lentamente entrando in pensione e quindi diminuendo nel loro consumo; la maggior parte della generazione x è sotto l'età legale per bere e dipende ancora dal denaro dei genitori.

Quindi, se vuoi vendere più vino nel 2019 e oltre devi raggiungere questi consumatori in quanto sono la più grande opportunità per il business del vino. Anche se il consumo di vino povero da parte di questa generazione provoca incertezza, gli studi dimostrano che i consumatori di bevande alcoliche si rivolgono al vino mentre maturano, quindi c'è molta speranza.

Come vendere a Millennials? Per prima cosa capisci le loro paure e preoccupazioni riguardo ai problemi di salute - ancora una volta leggi i suggerimenti n. 1 e 2 sopra e per secondo. Dai loro ciò che vogliono: unicità ed esperienza.

I Millennials adorano l’unicità, quindi assicurati che ti notino. Qualunque cosa diversa attirerà la loro attenzione, come il vino invecchiato nelle botti di whisky, il vino invecchiato nelle anfore sotto il mare, il vino con il freddo, il vino con la canapa, ecc. Diverse bottiglie di vino e etichette uniche faranno il loro lavoro, dopo tutto , se vendi vino nei negozi, devi trovare un modo per essere notato sullo scaffale pieno di vino. Unici sono anche i vini delle varietà di vite che si adattano al clima e alla zona di coltivazione e sono quindi prodotti con meno pesticidi e in modo più sostenibile (vedi suggerimento n.2). Nonostante tutte le tendenze, l'alta qualità è il fattore più importante per aumentare le vendite, che può essere raggiunto solo con l'adattamento della varietà di vite al clima e alla regione in crescita.

SUGGERIMENTO PRO: il video marketing è al momento la fonte principale di traffico e vendite in diversi settori, quindi se non lo stai già utilizzando, inizia ora.

5. Aumento dell'enoturismo, ma ...

Negli ultimi anni c'è stato un aumento nel turismo del vino, nel 2018 l'enoturismo è diventato una fonte di entrate davvero importante e la tendenza alla popolarità delle visite in cantina continuerà nel 2019. Il motivo di ciò è il nuovo comportamento del cliente: ora abbiamo un cliente che non visita più il paese del vino solo per scopo di vino, ma visite al fine di avere un'esperienza unica. Secondo il Rapporto dell'Industria del Vino del 2019, le generazioni più anziane preferiscono soggiornare in un hotel di lusso e visitare solo alcune cantine invece delle cinque o più, come hanno fatto quando erano più giovani. Mentre le generazioni più giovani non hanno tanti soldi, visitano solo una o due cantine con tariffe di degustazione più basse o quelle che offrono la migliore esperienza. Nota che le generazioni più giovani e più anziane cercano esperienze diverse. Mentre in passato, la sala degustazione era l'unica esperienza che il cliente desiderava e si aspettava, non è più un caso. Degustazione di vini e club del vino, e una migliore ospitalità non sono più sufficienti per aumentare le vendite di vino in loco.

Le vendite future saranno fatte con il riconoscimento del marchio di costruzione con il concetto di "esperienza". Le generazioni più giovani sono alla ricerca di esperienza insieme al loro mangiare o bere, quindi preparatevi per il concetto unico di ristoranti in cantina, offrendo yoga dei vigneti, ciclismo tra i vigneti, sessioni di abbinamento vino-e-cibo in loco, ecc.

Costruire il riconoscimento del marchio è estremamente importante per attirare le giovani generazioni.

Trovate un modo per offrire esperienze uniche ai consumatori di vino, sia preparando interessanti e diverse degustazioni di vini e visite alle cantine, offrendo visite didattiche e di intrattenimento (come laboratori di raccolta, sessioni di miscelazione e eventi di abbinamento vino). Una volta che hai clienti nella tua cantina, chiedi loro un feedback. Cerca di scoprire perché hanno deciso di visitare la tua cantina in primo luogo, cosa gli è piaciuto, cosa non gli piaceva, hanno ottenuto ciò che si aspettavano o no, ... Poi sulla base dei feedback migliorare, riorganizzare eventi, o provare qualcosa di diverso.

6. Tecnologia

Come in ogni altro settore, la tecnologia continuerà a dominare e avrà un grande impatto sul consumismo. Usala. Esistono sul mercato diverse app per vini che aiutano i consumatori di vino a trovare il vino perfetto per le diverse occasioni. Ad esempio, le app del vino possono aiutare i consumatori a trovare il miglior vino in base alle loro preferenze di gusto e consumo, offrire consigli per abbinare il vino in base alla scelta del cibo o aiutare a trovare il vino giusto per una particolare festa o occasione, nonché per un regalo. Così chiunque può trovare e acquistare il loro vino perfetto comodamente della propria casa.

Le app sono anche un ottimo modo per qualsiasi azienda vinicola di presentare i propri vini alla generazione dei millennials poiché le app vengono utilizzate principalmente dai più giovani. Inizia lentamente, facendo ricerche su quali di queste app sono maggiormente utilizzate nel tuo mercato di riferimento e prendine in considerazione una di queste.

Un altro modo in cui la tecnologia può aiutarti a vendere più vino è l'adesione ai servizi di consegna. I servizi di consegna del vino stanno emergendo, quindi assicuratevi di entrare. Sapete come ordinare una pizza direttamente a casa vostra per telefono, app o piattaforma online, potete fare lo stesso con il vino, o anche meglio insieme al cibo. Le confezioni con cibo fatto in casa sono ancora molto popolari, perché non organizzarsi con qualcuno che sta già facendo questo, nella tua zona, per includere i tuoi vini nell'offerta? Avvicinati ai tuoi clienti attraverso la tecnologia (piattaforme di shopping online, wine app, servizi di consegna del vino, ...) e lascia che ti aiuti nel raggiungerli.

Concludendo…

Mentre le cantine con un marchio di lunga data e grandi partner all'ingrosso hanno un marketing consolidato, i piccoli produttori di vino di famiglia sono spesso alle prese con la loro strategia di mercato. Abbiamo presentato le tendenze future del consumo di vino e vi abbiamo dato alcune idee, ora è su di voi a fare qualcosa al riguardo. Certamente, qualsiasi azienda vinicola in grado di attrarre nuove generazioni sperimenterà il più grande slancio nelle vendita del vino. No, non hai necessariamente bisogno di guru del marketing, fai uso dei social media, della tecnologia disponibile e prepara esperienze uniche per i tuoi visitatori.

Letto 2599 volte Ultima modifica il 20 Mag 2019, 13: 32
Vota questo articolo
(1 Vota)

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Come vendere più vino online: scopri il sistema Wine Web Marketing

Vuoi ricevere una consulenza gratuita di 50 minuti?

CHIAMACI
035/838614

OPPURE SCRIVICI
Un nostro responsabile ti risponderà rapidamente

035.83.86.14

Dal lunedì al venerdì
Dalle 8.30 alle 12.30 dalle 14.00 alle 18.30

Sede Operativa: Via Largo Europa, 4D
24064 - Chiuduno - Bergamo
KNOWEB s.r.l. - Via D. Luigi Belotti, 6 - 24064 - Grumello del monte - Bergamo
P.IVA & C.F. 04104160165 - REA N.435583 - Reg. Imp. Bergamo - CAP. SOC. € 12.000,00
Cookie - Privacy